LA PRIMA DI SIR ANTONIO PAPPANO AL TEATRO PETRUZZELLI

by - 1/20/2014 07:12:00 PM

A Bari tre protagonisti d’eccezione: il direttore Antonio Pappano, l’Orchestra Nazionale di S. Cecilia e la pianista Yuja Wang


Bari – Grande attesa e grandi aspettative per un evento prestigioso per il Teatro Petruzzelli e per la Puglia intera. Sul palco del politeama barese per la prima volta c’è il maestro Sir Antonio Pappano,  Direttore Musicale dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia,  Music Director del Covent Garden di Londra, insignito nel dicembre 2008  dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e recentemente della prestigiosa nomina a Cavaliere nella Queen's New Year's Honours List.
Al suo fianco sul palco del teatro barese, la straordinaria pianista cinese Yuja Wang e la celebre orchestra nazionale di Santa Cecilia;  è per tutti la prima volta per tutti al Petruzzelli.  Tre presenze straordinarie che danno lustro alla stagione lirico-sinfonica barese e che hanno portato ad un sold-out  bene augurante per l’anno appena iniziato. In programma: la Sinfonia n. 59  in la maggiore Hob. I: 59 “Feuer” di Franz Joseph Haydn, il Concerto n. 2  per pianoforte e orchestra in sol minore op. 16 di Sergej Prokof’ev (al pianoforte Yuja Wang) e la Sinfonia n. 2  in re maggiore op. 73  di Johannes Brahms. La sinfonia di Haydn, la n. 59 in la maggiore "del fuoco" composta in giovane età e frutto dei suoi primi studi, apre la serata. Ebbene il maestro Pappano, sin dall’inizio, ha letteralmente catturato il pubblico barese con la sua splendida e determinata direzione. Il clou arriva subito dopo con il Concerto per pianoforte e orchestra di Sergej Prokofiev; un pezzo difficile,  musica forte e di notevole impatto che all’epoca era stata considerata musica futuristica. E’ stato il momento magico della pianista Yuja Wang, che ha letteralmente  ipnotizzato il pubblico con la sua pregevole esecuzione: ritmi sincopati, legature sorprendenti ed una vivacità espressa con le agili mani che scorrevano velocissime ed in modo estremamente preciso sulla tastiera. Nella seconda parte della serata, ecco la Seconda Sinfonia di Johannes Brahms, la  "Pastorale", come venne definita all’epoca. Memorabile serata che ha esaltato il gesto attento e preciso nella direzione del maestro Pappano, frutto di sicurezza ed assoluta preparazione.
La sua appassionata direzione ha totalmente coinvolto e conquistato l’intero pubblico, che ha potuto apprezzare insieme alle sue grandi capacità artistiche anche la sua semplicità. Alla fine una vera ovazione per tutti i protagonisti; il pubblico entusiasta ha richiamato sulla scena più volte la bravissima Yuja Wang ed il direttore Pappano, che ha concesso ancora due brani, tra cui l'ouverture dalla Nozze di Figaro di Mozart. Davvero una grande serata che da tempo non vedeva sul palco barese un direttore così importante, un’orchestra così prestigiosa ed una pianista di tale spessore artistico.

Gaetano Laudadio

Ti potrebbe interessare anche...

0 commenti